Il manifesto

Il Curatore ha competenza specifica nell’ambito della pianificazione, valorizzazione e conservazione del patrimonio vegetale di:

Giardini e Parchi urbani, Giardini storici e Orti Botanici.

Per le complesse problematiche da affrontare nella cura del patrimonio storico, botanico e paesaggistico di un Giardino o di un Parco, il ruolo del Curatore richiede un elevato livello di preparazione nel campo scientifico-tecnico e della pratica orticola; nel campo storico-estetico della conservazione e della progettazione e nel campo della gestione e della programmazione economica comprendente anche la comunicazione e il rapporto con i visitatori.

Il Curatore deve, perciò, poter operare nei seguenti settori:

In campo scientifico-tecnico e delle pratiche orticole.

Le condizioni necessarie per operare correttamente richiedono un’adeguata conoscenza delle piante, sia autoctone che alloctone e, per queste ultime, dei loro ambienti di provenienza, insieme alle tecniche d’impianto, di coltivazione e di difesa. Sulla base di queste conoscenze, il Curatore può:

– operare il censimento e la successiva catalogazione del patrimonio vegetale di riferimento;

– occuparsi della documentazione del patrimonio censito e catalogato, anche promuovendo la creazione di sistemi informativi adeguati.

Questo sia nell’ottica di una migliore gestione colturale delle piante che di una potenziale realizzazione di scambi di dati con istituzioni scientifiche e culturali a livello regionale, nazionale e internazionale

– preservare il patrimonio vegetale sottoposto ad analisi, attraverso lo studio e l’applicazione di una corretta pratica di manutenzione orticolturale;

– verificare la possibilità di collegamenti con istituzioni scientifiche per la promozione e/o implementazione locale di strategie di salvaguardia della biodiversità.

In campo storico-estetico nella conservazione e nella progettazione.

Una formazione storico-artistica e una capacità progettuale si rendono indispensabili per completare la preparazione del Curatore, promotore e responsabile di tutti quegli interventi di rinnovo, di conservazione e di valorizzazione finalizzati a caratterizzare Parchi e Giardini in “opere aperte”. In questo ambito, compito del Curatore è:

– la progettazione di alberature e boschi in ambienti urbani e periurbani;

– la individuazione di metodi e tecniche di riqualificazione e recupero ecologico con particolare riferimento all’ingegneria naturalistica;

– il restauro e la conservazione di Parchi e Giardini storici.

In campo della gestione e della programmazione economica.

E’ questo un ambito che richiede grande sensibilità e capacità di programmazione; in particolare, il Curatore si occupa:

– della programmazione economica per gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria;

– della valutazione degli aspetti relativi alle normative di gestione di Parchi e Giardini di ambito urbano e periurbano;

– dell’organizzazione quotidiana del lavoro del rapporto con le imprese appaltatrici nel rispetto del capitolato;

– della valutazione adeguata delle risorse umane a disposizione;

– della gestione e della formazione del personale sia attraverso un adeguato aggiornamento che con la pratica sul campo.

In campo della comunicazione e formazione.

E’ in questo campo che emerge per il Curatore il ruolo di stimolo e di educazione alla partecipazione nei confronti dell’opinione pubblica più vicina al Parco/Giardino/Orto Botanico nel quale egli si trova ad operare. Il Curatore è così chiamato a:

– organizzare corsi di giardinaggio per tecnici, amatori, professionisti;

– promuovere attività di sensibilizzazione nei confronti del patrimonio vegetale, rivolte soprattutto alla cittadinanza locale, per diffondere il senso di appartenenza e di affezione al bene comune;

– impegnarsi per la divulgazione didattica della conoscenza del patrimonio vegetale in ambito urbano e periurbano, ad esempio promuovendo programmi di informazione e sperimentazione nelle scuole, finalizzati alla diffusione di una cultura della salvaguardia del paesaggio e dell’ambiente in un sfera anche più ampia.

Contattateci

L’Associazione sarà felice di rispondere quanto prima alle vostre richieste

Consenso per il trattamento dei dati personali

4 + 1 =

Programma del Ciclo di seminari web e prove sul campo 2021

ORT’ORNAMENTALE, BIOLOGICO-ESTETICO:
DELIZIA PER GLI OCCHI E PER IL PALATO

L’ort’ornamentale 

estivo

Sabato 19 giugno 2021 p.m.
dalle ore 15 alle ore 18,30

Relatori: Pier Luigi Cambi presidente AICu, Michele Furci vivaio orticolo biologico Almirobio

Seminario on-line (collegarsi a Google Meet al link che verr‡ inviato agli aderenti)

1. Cosa intendiamo noi per ortíornamentale estivo

2. Consociazione di piante alimentari, aromatiche e decorative

3. Selezione di piantine biologiche per líorto estivo, erbacee aromatiche e da fiore (quelle che saranno rese disponibili per líattivit‡ sul campo e altre)

4. Fotografie e planimetrie del terreno su cui si effettuer‡ la prova sul campo: progetto di massima e progetto esecutivo (sulla base del numero di iscritti si proceder‡ individualmente o in piccoli gruppi alla progettazione di massima dellíintero ortíornamentale estivo (un rettangolo di 15×7 metri ripartito in due aiuole quadrate 7×7, divise da un vialetto centrale, ciascuna ripartita in due aiuole rettangolari 3,3×7 metri) e alla progettazione in dettaglio di una delle aiuole 3,3×7

5. I materiali per la realizzazione (architettonici e irrigazione)

6. Preparazione del terreno

7. Riquadratura del terreno posa in opera dei dettagli architettonici e dellíimpianto díirrigazione

8. Piantumazione dellíortíornamentale estivo

9. Manutenzione dellíortíornamentale estivo

I progetti di massima dellíintero ortíornamentale estivo e quelli di dettaglio delle singole aiuole circoleranno tra i partecipanti al seminario on line e i relatori nei giorni precedenti líincontro sul campo del 3 di luglio.

Iscrizione 

a.curatori@gmail.com 

iban IT 70 G 07601 03200 001051916565. 

Accreditamento ordini professionali agronomi e architetti in corso.

Costo 15 euro per i non soci 

10 euro per i soci AICu.

Prova sul campo: l’ort’ornamentale estivo

Sabato 3 luglio 2021
dalle ore 10 alle ore 18,30

 Istruttori Claudio Palermo socio AICu, Gerardo Fernandez, socio AICU, aiutante sul campo Silvio Rei giardiniere orticultore

Prova sul campo presso azienda agroittica biologica Hortus Gymnasium, Vigna di Valle (Anguillara Sabazia, Roma)

1. Esame dei progetti

2. Divisione in gruppi

3. Preparazione del terreno

4. Squadratura e posizionamento degli elementi architettonici e dellíimpianto díirrigazione a goccia

5. Piantumazione orticole, aromatiche e floricole

A met‡ della giornata verr‡ offerto uno snack con prodotti dellíorto. La sera, facoltativo, sar‡ possibile fermarsi in riva al Lago di Bracciano, per pizza e bibita a prezzo convenzionato, presso Luna Rossa, raggiungibile con breve passeggiata.

Iscrizione 

a.curatori@gmail.com

iban IT 70 G 07601 03200 001051916565. Accreditamento ordini professionali agronomi e architetti in corso.

Costo 30 euro per i non soci 

20 euro per i soci AICu 

(inclusi líimpiego di piantine, attrezzi, materiali e snack).

 

L’ort’ornamentale invernale

Sabato 24 luglio 2021 p.m. 
dalle ore 15 alle ore 18,30

Relatori Pier Luigi Cambi presidente AICu, Michele Furci, vivaio orticolo biologico Almirobio

Seminario on-line (collegarsi a Google Meet al link che verr‡ inviato agli aderenti)

1. Cosa intendiamo noi per ortíornamentale invernale

2. Consociazione di piante alimentari, aromatiche e decorative

3. Selezione di piantine biologiche per líorto invernale, erbacee aromatiche e da fiore (quelle che saranno rese disponibili per líattivit‡ sul campo e altre)

4. Fotografie e planimetrie del terreno su cui si effettuer‡ la prova sul campo: progetto di massima e progetto esecutivo (sulla base del numero di iscritti si proceder‡ individualmente o in piccoli gruppi alla progettazione di massima dellíintero ortíornamentale (un rettangolo di 20×10 metri ripartito in quattro aiuole quadrate 5×5 con due vialetti perimetrali sui lati lunghi) e alla progettazione in dettaglio di una delle aiuole 5×5

5. I materiali per la realizzazione (architettonici e irrigazione)

6. Preparazione del terreno

7. Riquadratura del terreno posa in opera dei dettagli architettonici

8. Piantumazione dellíortíornamentale invernale

9. Manutenzione dellíortíornamentale invernale

I progetti di massima dellíintero orto invernale e quelli di dettaglio delle singole aiuole circoleranno tra i partecipanti al seminario on line e i relatori nei giorni precedenti líincontro sul campo del 3 di luglio.

Iscrizione 

a.curatori@gmail.com

iban IT 70 G 07601 03200 001051916565. Accreditamento ordini professionali agronomi e architetti in corso.

Costo 15 euro per i non soci 

10 euro per i soci AICu.

Prova sul campo: l’ort’ornamentale invernale

Sabato 11 settembre 2021 
dalle ore 10 alle ore 18,30

Istruttori Claudio Palermo socio AICu, Gerardo Fernandez, socio AICU, aiutante sul campo Silvio Rei giardiniere orticultore

Prova sul campo presso líazienda agroittica biologica Hortus Gymnasium, Vigna di Valle (Anguillara Sabazia, Roma)

1. Esame dei progetti

2. Divisione in gruppi

3. Preparazione del terreno

4. Squadratura e posizionamento degli elementi archittettonici e dellíinmpianto díirrigazione a goccia

5. Piantumazione orticole, aromatiche e floricole

A met‡ della giornata verr‡ offerto uno snack con prodotti dellíorto. La sera, facoltativ0, sar‡ possibile fermarsi in riva al Lago di Bracciano, per pizza e bibita a prezzo convenzionato presso Luna Rossa, raggiungibile con breve passeggiata.

Iscrizione 

a.curatori@gmail.com

iban IT 70 G 07601 03200 001051916565. Accreditamento ordini professionali
agronomi e architetti in corso.

Costo 30 euro per i non soci 

20 euro per i soci AICu (inclusi líimpiego di piantine, attrezzi, materiali e snack).

Prezzo per l’intero ciclo di seminari euro 110,00 per i non soci – euro 85,00 per i soci AICu. 

La quota comprende le prove sul campo e il convegno conclusivo (inclusi materiali e snack). » possibile iscriversi separatemante a ciascuna singola attività formativa